Skip to main content

Il marchio Trump si vanta di essere uno dei più potenti del mondo. Tuttavia, nonostante abbia sia guidato dallo stesso presidente degli Stati Uniti,  attualmente è in un momento non buono, o per lo meno stagnate.

Stando ad un recente studio, portato a termine negli Stati Uniti dall’Associazione Americana delle Agenzie Pubblicitarie (4A’s) e dalla società di indagine dei mercati SSRS, il 38% degli americani è fermamente convinto che il  brand Trump, negli ultimi  mesi, abbia sofferto per l’impatto negativo delle controverse “azioni ed opinioni” del presidente USA.

Solo il 9% dei mille intervistati, crede che questo marchio (che va dagli affari immobiliari alle cravatte, passando per i ristoranti) sia più prestigioso, dal momento che condivide il nome col l’uomo più potente del mondo.

C’è da evidenziare come le valutazioni degli intervistati, varino sensibilmente in base all’orientamento politico. Il 58% dei democratici ed il 44% degli indipendenti ritene che abbia sofferto, negli ultimi mesi, a causa dell’ingresso (turbolento) di Trump alla Casa Bianca. Mentre solo il 9% dei repubblicani condivide questo parere. Comunque, a livello generale, solo il 19% degli statunitensi crede che questo Brand sia “forte”, mente il 26% lo descrive come un marchio “politico”.

Quando Trump elogia un marchio (che non sia suo, o dei suoi familiari), il 22% degli americani ammette di essere meno disposto a comprarlo.

E, indipendentemente da critiche, o elogi ai marchi messi alla berlina dal presidente, il 74%  dei consumatori assicura che le parole di Trump non hanno nessuna influenza sulle proprie decisioni d’acquisto.

Aldo Ciana

Aldo Ciana

La noia uccide

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.